Le Origini

 

 

Anno 2001, una qualsiasi sera di Agosto.

 

Uno sparuto gruppetto di ginesini passeggia in attesa di… niente, perché il vero ginesino non si aspetta nulla di più che una birra al chioschetto del colle. All’improvviso un losco figuro sbuca da uno dei tanti vicoli bui di San Ginesio. 

 

Quello che sembra un incontro casuale nella piazzetta dietro il comune è in realtà l’inizio di un momento storico.

Di fronte a noi c’è Ivan. (Chi Quaglia?). Sì,la Quaglia Vampira. 

Si blocca. 

Ci guarda. 

E sentenzia:

 

“…èsseli, li pegghio de sagninesci!”

 

Non tarda a presentarsi l’occasione giusta perché quella frase, quell’epiteto, diventi il nostro marchio di fabbrica, sintesi perfetta di ciò che siamo e ci piace essere.

A San Ginesio (ovviamente) si organizza una Corrida, come quella di Corrado. Siccome tanto per cambiare non abbiamo nulla da fare, decidiamo di partecipare, con lo scopo di sputtanarci il più possibile. Ci viene presto l’idea di fare uno spogliarello (e devo dire che lo si fece alla grande). Dopo visione ripetuta di “Full Monty”, in due o tre giorni viene allestito uno spettacolino che in confronto i Centocelle Nightmare erano scolaretti. Per la cronaca gli impavidi svergognati erano Francesco, Riccardo, Marcello, Matteo e Michele.

A fine serata riceviamo un attestato di partecipazione che testimonia l’esistenza de LI PEGGHIO DE SAGNINESCI.

E siccome carta canta, da allora sentiamo il dovere e la responsabilità di onorare questo nobile nome e ci portiamo dietro la croce delle grandi sofferenze umane, tra cui non ultime il Flagello della Ciccia Inesauribile.

 

Ovviamente una cosa su tutte ci unisce: San Ginesio. 

Dato per morto, effettivamente moribondo, per noi un universo straordinario. 

Fuori dal comune.

 

 

Matteo, uno de li pegghio.

Chi Siamo

Conoscere persone nell’arco di un’esistenza è una cosa normale.
Mantenere i contatti con loro al giorno d’oggi è facilissimo, perderli è quasi impossibile considerando tutti i mezzi che abbiamo a disposizione.
Se poi si diventa amici per una vita il gioco è fatto! A noi però tutto questo non bastava, e abbiamo provato a fare di meglio. 
Ebbene sì, abbiamo conquistato la perfezione: siamo diventati PEGGHIO! 

Il gruppo de Li Pegghio de Sagninesci è attualmente costituito da circa 30 vecchi amici.

 

Idee per il futuro: La Pegghio University - Corsi di Formazione

- Recupero anni per astemi e vegetariani. 
- Dialetto stretto.
- Accensione della carbonella umida.
- Cottura alla brace in condizioni climatiche avverse.

 

Il nostro punto di incontro - San Ginesio (MC)

Quattro meravigliose porte di ingresso, una cinta muraria a tratti imponente, scorci caratteristici e soprattutto una visuale fuori dal comune. Dal Gran Sasso ai monti Sibillini, dal S. Vicino al Conero per raggiungere infine l’azzurro dell’Adriatico: 360° di panorama che toglie il respiro nelle giornate più limpide. Immaginarselo poi sotto una coltre di neve fresca...neanche nei migliori presepi! Così lo potrebbe raccontare il turista che si affaccia tra le mura di San Ginesio. Così lo potrebbe dipingere la più classica delle cartoline.
A noi piace invece descrivervelo da un altro punto di vista. Quello dei ricordi. Sì, perché se all’alba dei 40 anni ancora ci troviamo ogni agosto per trascorrere qualche giorno insieme lo dobbiamo solo a questo splendido paese, che ha avuto il merito di regalarci anni meravigliosi buoni per riempire la valigia della nostra vita.
Credo che ognuno abbia il proprio angolo dei ricordi che porta sempre con sé. Il nostro è in cima ad una collina, un po’ sperduto, ultimamente parecchio scosso, ma ben saldo nei cuori di chi ha avuto la fortuna di nascerci, viverci o semplicemente trascorrerci anche solo una vacanza.

I Nostri Skills

  • Braciole di maiale
  • Costarelle
  • Spiedini
  • Pancetta
  • Spolpature
  • Salsicce
  • Bistecche di vitello marchigiano
  • Agnello
  • Pollo
  • Vino
  • Acqua (esclusivamente per i bambini)
Litri di vino
16
Kg di ciccia
18
I Pegghio Numeri
per ogni cena

Partecipanti
30
In difficoltà
2